I vantaggi della tecnologia di chiusura digitale per le organizzazioni di soccorso, i vigili del fuoco e la polizia

Gli impianti di chiusura delle organizzazioni di soccorso, come la Croce Rossa Tedesca, la Croce Rossa Bavarese, la Federazione Samaritana dei Lavoratori (ASB), la Johanniter Unfallhilfe, l’Agenzia Federale Soccorso Tedesco, i Vigili del Fuoco e la polizia, hanno requisiti molto simili, poiché tali organizzazioni sono strutturate in maniera simile.

I complessi sistemi di chiusura meccanici sono spesso causa di problemi, specialmente per le grandi organizzazioni di soccorso nelle aree urbane, poiché lo smarrimento delle chiavi rientra nella normale quotidianità. In questo caso si deve sempre agire in modo molto tempestivo, perché i requisiti di sicurezza di qualsiasi sistema di chiusura in queste aree sono maggiori.

 

Di regola, le organizzazioni di soccorso dispongono di un centro principale o di controllo che può contare su un quadro generale della situazione e di singole unità distribuite localmente. Ciò consente ai mezzi di soccorso di raggiungere il luogo nel più breve tempo possibile.

In tutte queste organizzazioni di soccorso, i beni di valore o i dati sensibili devono essere protetti in modo sicuro dall'accesso di terzi. Allo stesso tempo, il personale deve avere un accesso completo, individuale e sicuro. In questo contesto, è essenziale fornire una tecnologia che l'utente possa usare in modo intuitivo in quella che è spesso una situazione molto stressante. È una questione di velocità e sicurezza, perché l'attrezzatura di salvataggio deve poter essere raggiunta e utilizzata senza problemi. Sempre in modo tempestivo.

 

 

Non solo l’alternarsi dei dipendenti, ma anche l'impiego flessibile del personale in diverse sedi decentralizzate, fa sì che la gestione di un tale sistema di chiusura debba soddisfare requisiti elevatissimi. Nelle città più grandi, non è raro che un’unica organizzazione di soccorso disponga di 50 ambulanze e veicoli di soccorso, con un servizio che si svolge normalmente su tre turni in modalità 24/7. I veicoli sono distribuiti tra molte stazioni di soccorso in diversi punti della città. In queste sedi, soccorritori a tempo pieno, part-time e volontari lavorano in orari diversi nel servizio di emergenza. Molto spesso anche a rotazione tra le stazioni di soccorso. L'esperienza ha dimostrato che, per fornire un servizio 24 ore su 24, è necessario prevedere più di 10 persone per ambulanza per poter sfruttare pienamente il veicolo. Ciò significa che: devono essere distribuite 500 autorizzazioni di accesso individuali, che ancora non includono funzioni speciali come i supervisori dei turni, i responsabili delle operazioni, i responsabili dell'organizzazione e il personale di pulizia, ecc.

Ogni autorizzazione di accesso implica requisiti di sicurezza elevati, perché le organizzazioni di soccorso hanno attrezzature estremamente costose. Inoltre, ci sono dati sensibili dei pazienti, che sono soggetti al GDPR. I veicoli, i loro arredi interni e le attrezzature speciali come le incubatrici per i neonati, così come le registrazioni dei dati dei pazienti, devono essere protetti in modo sicuro dall'accesso di terzi. Qui, un sistema di chiusura digitale offre un grande vantaggio. Questo perché non solo è possibile agire molto rapidamente ed economicamente in caso di "smarrimento della chiave", semplicemente cancellando questa autorizzazione individuale dal piano di chiusura, ma è anche possibile registrare ogni singolo accesso. Così, in caso di dubbio, è possibile rintracciare chi ha effettuato una chiusura/apertura e quando.

 

Non è difficile immaginare le dimensioni dell’”armadietto delle chiavi” di una grande organizzazione di soccorso e l’immenso sforzo richiesto per amministrare un sistema di chiusura meccanico di tali dimensioni. In caso di smarrimento della chiave, che purtroppo rientra nella normale quotidianità, il sistema di chiusura perde sicurezza in ogni punto in cui la chiave svolge la sua funzione. A seconda del numero di chiusure per le quali la chiave è autorizzata, lo sforzo per ripristinare la sicurezza originale aumenta. Nel caso di impianti di chiusura meccanici, l'unica opzione in caso di dubbio è la sostituzione di tutti i cilindri di chiusura meccanici interessati.

Questo è esattamente ciò che un sistema di chiusura digitale esclude. È possibile risolvere il problema dello smarrimento delle chiavi senza alcuno sforzo. Cambiando il piano di chiusura sul PC, il responsabile può intervenire e ripristinare lo stato di sicurezza molto rapidamente. E senza faticare troppo. È anche possibile bloccare un utente creato e disattivare il suo transponder o la sua SmartCard all'interno del sistema di chiusura o assegnare le autorizzazioni per un nuovo utente.

Un altro vantaggio risiede nel fatto che un transponder o una SmartCard, a differenza di una chiave tradizionale, non può essere copiato/a.

 

Il sistema di chiusura digitale SimonsVoss 3060 è quindi ideale per organizzazioni di soccorso, vigili del fuoco e polizia. Il valore aggiunto sta nella semplificazione dell'amministrazione, della gestione e soprattutto in termini di costi di esercizio.

 

Per favore, chiamami: