Come si comunica con transponder e cilindri?

Innanzitutto si creano nel PC i diritti di accesso per il piano di chiusura. Queste informazioni devono quindi essere trasferite ai transponder e ai cilindri di chiusura. Ad occuparsi dell'operazione è il cosiddetto dispositivo di programmazione. Solo nei grandi sistemi, controllati online, il dispositivo di programmazione viene impiegato unicamente per la prima programmazione dei componenti. I dati infatti vengono poi inviati "online" attraverso la rete.

Programmazione dei supporti di identificazione e dei componenti di chiusura digitali.

Dispositivo di programmazione SmartCD

Nel sistema 3060 vi sono tre diversi dispositivi di programmazione per la trasmissione di dati sui supporti di identificazione e i componenti di chiusura: 

  • Nei sistemi attivi, il dispositivo di programmazione SmartCD trasmette
    i dati dal piano di chiusura al transponder e ai componenti di chiusura. 
  • Per la programmazione dei componenti di chiusura nei sistemi SmartCard
    passivi è ugualmente necessario lo SmartCD-MP. 
  • Nei sistemi ibridi, in cui vengono adoperati sia transponder che SmarCard,
    è necessario utilizzare SmartCD per la programmazione dei componenti attivi
    e Smart-CD-HF per quella delle SmartCard.

Maggiori informazioni e dettagli

Volete saperne di più sui nostri prodotti e relative versioni? 
Sfogliate il nostro catalogo prodotti o rivolgetevi al vostro partner specializzato SimonsVoss.

SmartIntego | Mood
SmartIntego | Mood
SmartIntego | Programmierung | Programmiergerät SmartCD
SmartIntego | Mood

Vantaggi del dispositivo di programmazione SmartCD

  • Semplice e sicura trasmissione dei diritti di accesso dal PC ai supporti di identificazione e ai componenti di chiusura.