Controllo degli accessi digitale

Aprite la vostra auto con il tocco di un pulsante, uscite dal parcheggio con una scheda, forse siete anche entrati in piscina con un chip invece di una chiave al polso... Tutti questi esempi lo dimostrano: molti settori ora funzionano ovviamente in modo digitale. Allora perché non approfittare delle possibilità digitali anche nel controllo degli accessi?

In questo contesto, il controllo degli accessi è un termine ampio, perché anche se deve essere inteso principalmente in relazione a un sistema di chiusura, si aprono ulteriori possibilità grazie alla tecnologia digitale. Mentre il sistema meccanico funziona in modo “unidimensionale”, ovvero una determinata chiave si inserisce in una (o più) porte, la tecnologia digitale permette di integrare - ad esempio - anche sbarre e serrande avvolgibili nel sistema di controllo degli accessi.

 

Controllo degli accessi digitale – i vantaggi

Se il controllo degli accessi è regolato in modo digitale, le chiavi in senso stretto diventano un ricordo del passato. Al posto delle chiavi, potete disporre di un mezzo di chiusura digitale come un transponder o una SmartCard, in cui sono memorizzate le vostre autorizzazioni di accesso. Il fatto che “autorizzazioni di accesso” sia usato al plurale non è una coincidenza, ma intenzionale, perché qui un altro vantaggio diventa direttamente evidente: mentre le chiavi analogiche aprono ciascuna una singola serratura e vanno quindi a ingrandire il mazzo di chiavi, le autorizzazioni di accesso digitali possono essere tutte memorizzate su un solo supporto. Un grande vantaggio nel controllo degli accessi!

Anche nel caso spiacevole di smarrimento di un mezzo di chiusura, con il controllo digitale degli accessi la sicurezza sarà sempre garantita. Il mezzo smarrito potrà essere semplicemente bloccato nel software, ripristinando in breve tempo la sicurezza del sistema di controllo degli accessi. Così viene meno la necessità di cambiare le serrature, distribuire nuove chiavi e si risparmia denaro.

 

Digitale, flessibile e individuale

Il fatto che un mezzo di chiusura possa memorizzare più di un'autorizzazione di accesso significa anche che il controllo degli accessi può essere individualizzato nel formato digitale. In un'azienda, per esempio, questo significa che ogni dipendente può ricevere autorizzazioni di accesso che sono esattamente su misura per lui. I dipendenti dell'ufficio possono così entrare dall'ingresso principale, nel loro ufficio e in qualsiasi stanza comune o magazzino, le aree sensibili come la sala server possono essere riservate all'IT e al personale esterno (fornitori) possono essere concessi diritti di accesso al magazzino.

Il controllo digitale degli accessi consente anche di reagire in modo flessibile. Le autorizzazioni di accesso possono essere concesse con un preavviso molto breve, possono essere estese (ad esempio se si deve coprire un collega in ferie), ma possono anche essere revocate rapidamente. Il tutto con pochi clic, senza la necessità di sostituire il mezzo di chiusura vero e proprio.

 

 

Digitale Zutrittskontrolle an einem Bahnhof
Schranken an einer Tiefgarageneinfahrt

La sicurezza è una priorità assoluta

Come descritto in precedenza nel testo, il controllo digitale degli accessi è più sicuro perché i mezzi di chiusura smarriti possono essere bloccati rapidamente e non rappresentano più un pericolo. Tuttavia, questo è solo uno dei vantaggi di sicurezza quando il sistema di chiusura è digitale. Il controllo degli accessi offre anche il vantaggio del DoorMonitoring in tempo reale durante il funzionamento. In caso di “eventi sospetti”, esso può notificare direttamente via e-mail o SMS che qualcosa non va, ad esempio tentativi di accesso non autorizzati, ma anche porte aperte insolitamente a lungo.

 

Interessati?

Siete interessati a risolvere il controllo degli accessi in modo digitale in futuro? Saremo felici di aiutarvi. Contattateci e troveremo la soluzione giusta per le vostre esigenze di sicurezza.

 

Per favore, chiamatemi: