Impianto di rivelazione d’incendio

Cosa succede veramente quando un rivelatore d’incendio emette un segnale d’allarme? Chi decide se si tratta di un falso allarme o di un’emergenza acuta? Come vengono azionati gli ascensori e altri componenti del sistema di protezione antincendio in un grande complesso immobiliare? Un impianto di rivelazione d’incendio (BMA) è in grado di gestire procedure complesse, quando il pericolo d’incendio è imminente.

Volete saperne di più sulle soluzioni di sistema SimonsVoss?
Per Ricerca di partner

Quali sono le funzioni di un impianto di rivelazione d’incendio?

L’impianto di rivelazione d’incendio appartiene alla famiglia dei cosiddetti impianti di rivelazione di pericolo e ha funzione di protezione antincendio di tipo preventivo. L’impianto di rivelazione d’incendio comprende diversi elementi e componenti per la protezione e il contenimento degli incendi. Ne sono un esempio i sensori (rivelatori di fumo e d’incendio), i mezzi di estinzione automatizzati (impianti antincendio a sprinkler e/o sistemi di aspirazione del fumo). Il nucleo centrale dell’impianto di rivelazione d’incendio è la cosiddetta centrale di rivelazione d’incendio (BMZ).

È possibile espandere l’impianto di rivelazione d’incendio integrandolo con impianti di illuminazione delle vie di fuga, depositi e casseforti per chiavi per i Vigili del Fuoco o comandi per serrande.

 

Scatto di un impianto di rivelazione d’incendio

In caso di emergenza acuta o incendio l’impianto emette un allarme. I Vigili del Fuoco competenti vengono informati immediatamente tramite linea telefonica o telefonia mobile. Successivamente, le informazioni vengono spesso diramate, attraverso l’impianto di rivelazione d’incendio, a ulteriori responsabili via SMS o chiamata vocale.

 

Come funziona l’impianto di rivelazione d’incendio?

L’impianto di rivelazione d’incendio determina, sulla base di diversi parametri dei rivelatori d’incendio, se sussista un incendio e decide quale debba essere la portata dell’intervento. I seguenti parametri possono essere utilizzati, tra le altre cose, come fonte di riferimento:

  • produzione di fumo prevalente

  • temperatura di un locale

  • sviluppo di fiamme

  • reazione degli impianti di spegnimento d’incendio installati

Cos’è una centrale di rivelazione d’incendio?

La centrale di rivelazione d’incendio (BMZ) è l’elemento più importante di un impianto di rivelazione d’incendio. L’impianto di rivelazione d’incendio provvede a raccogliere tutti i segnali e le informazioni provenienti dai singoli sistemi di monitoraggio e rilevazione d’incendio presenti nell'edificio. Le informazioni raccolte vengono analizzate e valutate dall’impianto di rivelazione d’incendio. Il risultato della valutazione costituisce la base per il successivo comando dei necessari interventi.

Spesso la centrale di rivelazione d’incendio contiene l’unità di comando centrale e il cosiddetto pannello di controllo dei Vigili del Fuoco. Se il montaggio di questi elementi avviene separatamente, il pannello di controllo e ulteriori componenti vengono ospitati nella centrale di informazione dei Vigili del Fuoco.

 

Interventi della centrale di rivelazione d’incendio

Gli interventi e le reazioni fondamentali di una centrale di rivelazione d’incendio si possono classificare nei seguenti ambiti: rivelazione, emissione dell’allarme, comando, informazione

 

Rivelazione

L’impianto di rivelazione segnala innanzitutto la rilevazione del fuoco, gli incendi striscianti e i notevoli sviluppi di calore. Tra le funzioni dell’impianto è compresa anche la rivelazione dello sviluppo di aerosol di fumo visibili e invisibili

Emissione dell’allarme

Uno degli interventi più importanti è l’emissione dell’allarme per avvertire la centrale dei Vigili del Fuoco competente e l'eventuale personale interno addetto alla sicurezza. L’emissione dell'allarme da parte dell’impianto di rivelazione d’incendio è destinata anche alle persone presenti nell'edificio.

Comando

L’impianto di segnalazione d’incendio comanda diversi componenti della protezione antincendio, come, ad esempio, sistemi di allarme, impianti antincendio, macchinari, apparecchiature elettriche, aspiratori di fumo e calore e porte/serrande tagliafuoco.

Informazione

La valutazione delle informazioni analizzate può essere controllata dalla centrale di rivelazione d’incendio secondo varie modalità. L’emissione delle informazioni avviene solitamente tramite un pannello di controllo, una stampante o un quadro planimetrico installato.

Esempi concreti di intervento di una centrale di rivelazione d’incendio

  • Rilevazione di un potenziale pericolo d’incendio e scatto di un allarme interno, per poter verificare se vi sia un errore o un falso allarme, prima di avvertire i Vigili del Fuoco competenti
  • Trasmissione diretta ed emissione dell’allarme per segnale d’incendio alla direzione della centrale dei Vigili del Fuoco competente.
  • Comando e controllo degli ascensori
  • Attivazione di un allarme interno all’edificio con istruzioni sulle vie di fuga per i locali dell’area interessata
  • Chiusura delle barriere tagliafuoco nonché apertura di elementi di scarico dei fumi, per impedire ulteriori sviluppi dell’incendio
  • Attivazione degli impianti di estinzione installati nel complesso di edifici
  • Apertura delle porte, per liberare le vie di fuga o di accesso
Centrale di rivelazione d’incendio

Cosa succede allo scatto di un impianto di rivelazione d’incendio

Non appena scatta un impianto di rivelazione d’incendio i Vigili del Fuoco possono avere accesso all’edificio. I Vigili del Fuoco sono in grado di individuare il rivelatore dell’impianto di rivelazione d’incendio scattato mediante un pannello di segnalazione per i Vigili del Fuoco (FAT) o un pannello di rivelazione d’incendio. Il pannello di controllo dei Vigili del Fuoco supporta gli operatori intervenuti nel comando dell’impianto di rivelazione d’incendio. Se si utilizza un pannello di rivelazione d’incendio, il rispettivo rivelatore viene contrassegnato mediante LED su una pianta dell’edificio. Nella cassetta dei diagrammi di layout si trovano i diagrammi di layout per i Vigili del Fuoco, che possono essere prelevati dagli operatori intervenuti. Grazie a questi elementi dell’impianto di rivelazione d’incendio i Vigili del Fuoco sono in grado di individuare immediatamente dove sia localizzato il pericolo ed elaborare il percorso di accesso più rapido.

Come opzione e in base alle dimensioni dell’edificio interessato i Vigili del Fuoco possono richiedere un’apposita stampante al momento di installare l’impianto di rivelazione d’incendio. Ciò consentirà di stampare i diagrammi di layout in loco in caso di emergenza.

 

Centrale di rivelazione d’incendio

Dove si usa l’impianto di rivelazione d’incendio?

Gli impianti di rivelazione d’incendio si installano, di norma, in edifici o complessi, in cui sussista un potenziale di pericolo elevato in caso d’incendio. Si tratta, a titolo esemplificativo, di scuole, edifici aziendali, aeroporti, ospedali, stazioni, complessi di uffici, università, capannoni di fabbriche o pensionati per anziani.

 

L’impianto di rivelazione d’incendio è obbligatorio?

La normativa edilizia prevede l’installazione di un impianto di rivelazione d’incendio nel quadro di quanto prescritto per i fabbricati speciali. Il presupposto essenziale riguarda, inoltre, il collegamento dell’impianto alla sede dei Vigili del Fuoco competente. L’ispettorato all'edilizia può richiedere l’installazione di un impianto di rivelazione d’incendio in caso di necessità. Inoltre, la presenza di un impianto di rivelazione d’incendio può contribuire alla riduzione dei premi assicurativi.

 

Categorie di impianti di rivelazione d’incendio

Per la classificazione degli impianti di rivelazione d’incendio si utilizzano le seguenti categorie di tipi di protezione:

Categoria 1: Protezione completa dell’intero complesso di edifici

Categoria 2: Protezione parziale di uno o più singole zone di rilevamento antincendio

Categoria 3: Protezione delle vie di fuga e soccorso di un edificio

Categoria 4: Protezione di impianti ad es. per oggetti preziosi

 

Vantaggi degli impianti di rivelazione d’incendio

I vantaggi di un impianto di rivelazione d’incendio consistono nel tempestivo riconoscimento di incendi. È possibile intervenire in modo rapido ed efficiente indipendentemente dalla presenza di persone. Le persone avvertite mediante l’allarme, grazie al rapido intervento, possono contrastare gli incendi sul nascere ed evitare conseguenze più gravi. In ambiti particolarmente sensibili come scuole, ospedali o alberghi l’impianto di rivelazione d’incendio serve alla protezione delle persone ed emette un allarme immediato per le persone che si trovano nell'edificio. Tuttavia, gli impianti di rivelazione d’incendio devono considerare anche eventuali falsi allarmi o l’azionamento intenzionale dei rivelatori d’incendio, al fine di evitare segnalazioni erronee.

Svantaggi degli impianti di rivelazione d’incendio

Gli impianti di rivelazione d’incendio sono soggetti a frequenti critiche. Uno dei motivi riguarda il fatto che gli impianti più datati spesso non soddisfano i requisiti tecnici attuali. Inoltre, il funzionamento di un impianto è legato a determinate conoscenze tecniche, che solo il personale esperto possiede. In situazioni di pericolo gli errori operativi possono avere conseguenze devastanti. L’apertura delle porte, per portare in sicurezza le persone, non è quindi garantita al 100%. Anche l’accesso dei Vigili del Fuoco alla fonte del pericolo può risultare problematica in caso di errori operativi o tecnologia obsoleta.

Controllo dell’accesso – sistema di chiusura digitale

La soluzione: Impianti di rivelazione d’incendio in collegamento con sistemi di accesso digitali

La combinazione di impianto di rivelazione d’incendio e sistema di accesso digitale è la soluzione migliore per soddisfare entrambe le esigenze: escludere errori operativi umani e attuare un piano di emergenza corretto. I sistemi di accesso di SimonsVoss consentono un accesso rapidissimo alla centrale o all’impianto di rivelazione d’incendio.

Il collegamento in rete online dei sistemi SimonsVoss offre il massimo livello di sicurezza in caso d’incendio. Allo scatto di un rivelatore d’incendio il segnale viene trasmesso al rispettivo impianto di rivelazione d’incendio. A questo punto, l’impianto invia le informazioni non solo ai Vigili del Fuoco ma a tutti i componenti di accesso allo stesso tempo. La tecnologia intelligente di SimonsVoss apre immediatamente tutte le porte, in modo che le persone possano giungere in sicurezza attraverso il percorso diretto. Contemporaneamente, i Vigili del Fuoco possono accedere a tutti i settori, senza perdere tempo prezioso per studiare i percorsi.

Il sistema di accesso online garantisce protezione non solo in caso d’incendio. Anche con altri tipi di emergenze i sistemi di SimonsVoss offrono funzioni di protezione straordinarie per il monitoraggio delle porte, ad es. “Bloccare le porte in caso di minaccia” o segnalazioni automatiche in caso di guasti o situazioni di pericolo.

Accesso a tutte le aree possibile anche offline

Qualora non sia stata montata alcuna rete online, il sistema di accesso digitale di SimonsVoss offre comunque la possibilità di garantire agli operatori intervenuti l’accesso immediato a tutte le aree. È possibile installare un deposito chiavi per i Vigili del Fuoco in una posizione nota all’interno dell’edificio. Le chiavi per i Vigili del Fuoco si possono custodire in sicurezza anche all’esterno mediante una cassaforte per chiavi. In ogni caso, il luogo in questione si dovrebbe trovare il più possibile vicino all’impianto di rivelazione d’incendio. All'arrivo, gli operatori intervenuti prelevano il transponder conservato nel deposito o nella cassaforte e ottengono così l’accesso a tutte le porte del complesso di edifici, con la possibilità di raggiungere direttamente il focolaio d’incendio.

SimonsVoss, il vostro esperto di sistemi di chiusura digitali in collegamento con impianti di rivelazione d’incendio

Grazie ai sistemi di accesso digitali di SimonsVoss è possibile proteggere l’immobile con componenti di chiusura digitali, intelligenti, collegabili direttamente in rete con i sistemi di sicurezza integrati. La combinazione imbattibile di impianti o centrali di rivelazione d’incendio e sistemi SimonsVoss garantisce sicurezza al massimo livello. La protezione costante delle persone e il rapidissimo accesso ai possibili focolai d’incendio incrementano notevolmente il livello di sicurezza dell’immobile.

 

Entrate subito in un MONDO SENZA CHIAVI e proteggete persone e immobili in modo comodo e sostenibile con la qualità Made in Germany!

Bitte rufen Sie mich an: