Digitale Schließanlagen / Schließzylinder

Che cosa si cela dietro il termine cilindro di chiusura?

Quando si tratta di mettere in sicurezza case private, aziende o istituzioni pubbliche, la scelta è obbligata: il cilindro di chiusura!

Un cilindro di chiusura descrive diversi tipi di cilindri e tecnologie di cilindro. I cilindri di chiusura sono disponibili in diverse dimensioni, forme e materiali. A seconda del design e dell'uso, possono essere tondi, ovali o profilati. Di conseguenza cambia il nome: “cilindro tondo”, “cilindro ovale” oppure “cilindro profilato”.

I moderni cilindri di chiusura sono comodi perché spesso dotati di una funzione di emergenza e di pericolo, che rende possibile l'apertura delle porte anche se una chiave è inserita sul lato opposto.

 

 

Cilindro di chiusura

Componenti di un cilindro di chiusura

Cilindro di chiusura

Un cilindro di chiusura è costituito essenzialmente dai seguenti componenti:

  • Alloggiamento del cilindro
  • Corpo del cilindro
  • Perni elastici
  • Ingegno di chiusura
  • Perni del corpo e dell'alloggiamento
  • Foro per la vite di ritenuta
  • (chiave)

Cilindro di chiusura meccanico – Modalità di funzionamento

Fondamentalmente, il modo in cui funziona un cilindro è semplice: il supporto di identificazione (ad es. chiave, transponder o KeyCard) contiene una codifica. Se la codifica corrisponde al corpo del cilindro, il cilindro di chiusura può essere chiuso.

Come già detto, la base di un cilindro è l'alloggiamento (“statore”). In questo alloggiamento si trova il corpo del cilindro (“rotore”), che può essere ruotato. Il corpo del cilindro ha un ricettacolo per una chiave e si muove solo se la rispettiva chiave è inserita correttamente.Chiave e cilindro di chiusura sono dotati del cosiddetto “ingegno di chiusura” che è responsabile del trasporto del chiavistello nella serratura. È il cosiddetto elemento di trasporto.

 

Cilindro di chiusura – Tipi

A seconda del campo di applicazione e delle esigenze, si distinguono diversi tipi di cilindri di chiusura:

Il doppio cilindro è la variante più utilizzata. Questo modello offre la possibilità di eseguire la chiusura da entrambi i lati. Esistono moderne versioni a doppio cilindro che consentono l'apertura anche se una chiave è inserita nella toppa sul lato opposto. Il doppio cilindro è spesso noto anche come “cilindro profilato”.

Aree di applicazione: porte d'ingresso, porte di appartamenti, porte di cantina, porte di camere

 

Un cilindro con pomolo offre la possibilità di effettuare la chiusura solo da un lato con una chiave (di solito dall'esterno). Sul lato opposto è montato un pomolo. In questo modo è possibile chiudere la porta dall'interno in qualsiasi momento. Attenzione: un cilindro con pomolo non è adatto per l'uso in porte di vetro.

Aree di applicazione: porte d'ingresso, porte di appartamenti, porte di cantina

 

Anche i semicilindri chiudono solo dall’esterno. All'interno, la lunghezza del semicilindro è sempre di 10 mm. All'esterno, la lunghezza può essere estesa in modo variabile a seconda dell'applicazione.

Aree di applicazione: porte di cantina, portoni di garage o cassette portachiavi

 

Mediante una leva di chiusura rotante si apre il cilindro a leva. La leva è fissata sul lato posteriore del cilindro ed è disponibile in varie versioni.

Aree di applicazione: cassette delle lettere, casseforti, armadietti da guardaroba, distributori automatici, armadietti, sportelli luminosi

 

Il cilindro esterno viene utilizzato per l'impiego in serrature a scatola e supplementari. Queste sono avvitate all'interno della rispettiva porta. Girando la chiave, una linguetta metallica aziona la serratura del cilindro.

Aree di applicazione: portoni di garage, serrature a scatola, serrature supplementar

 

Un cilindro di chiusura particolare è il lucchetto. Il lucchetto viene spesso utilizzato per la protezione contro i furti. Le serrature a U compatte spesso proteggono gli oggetti di valore o le stanze più piccole con una catena o un catenaccio.

Aree di applicazione: sicurezza per biciclette, porte di cantine, porte di soffitte, porte di giardini, cancelli

 

Un altro candidato eccezionale è il cilindro cieco. Le porte che non devono essere chiuse o bloccate possono essere dotate di cilindri ciechi. Di conseguenza, l'apertura del cilindro della porta viene coperta, impedendo, ad esempio, il passaggio del fumo in caso di incendio.

Aree di applicazione: porte senza funzione di chiusura, porte tagliafuoco che non devono essere chiuse

sistema di chiusura meccanico

Cilindro di chiusura – con chiave uguale e con chiave individuale

sistema di chiusura meccanico (con animazione)

Oltre ai tipi sopra menzionati, si distingue anche tra cilindri con chiave uguale e con chiave individuale.

Nella variante di chiusura a chiave uguale è possibile chiudere più serrature con una sola chiave (set di chiavi). Questa variante viene spesso utilizzata negli appartamenti, in modo che la porta d'ingresso, la porta dell'appartamento, la porta della cantina, la porta del garage e la soffitta possano essere aperte e chiuse con una chiave.

Un cilindro di chiusura con chiusura individuale può essere chiuso solo con una chiave che sia stata realizzata per adattarsi esattamente al cilindro. Quindi la chiave di questo cilindro non si adatta a nessun altro cilindro. Ad esempio, le maniglie chiudibili della porta della terrazza e della porta del balcone vengono chiuse separatamente mediante chiusura individuale.

 

Limiti dei cilindri di chiusura convenzionali

Il gran numero di varianti e di campi di applicazione dei cilindri di chiusura offre diverse possibilità per la protezione di persone, oggetti ed edifici. Tuttavia, queste diverse combinazioni rappresentano anche il principale punto debole:

idealmente, la porta d'ingresso e la porta dell'appartamento dovrebbero chiudersi con la stessa chiave, mentre la porta della terrazza e del balcone dovrebbero avere chiavi diverse. Anche il lucchetto per la cantina e il garage richiede cilindri di chiusura o chiavi supplementari. Se si aggiungono eventuali chiavi aziendali o di club, il portachiavi arriva a contenere quasi una dozzina di chiavi. Possiamo immaginare il costo e il dispendio di tempo se il mazzo di chiavi viene smarrito.

Un ulteriore svantaggio è l’impossibilità di mappare le gerarchie. La rappresentazione di diversi livelli di chiusura con l'impiego di cilindri di chiusura meccanici convenzionali è quasi impossibile. Soprattutto per le aziende o le istituzioni pubbliche, che devono rilasciare centinaia di chiavi.

 

La soluzione: un cilindro di chiusura elettronico

In passato, per mettere in sicurezza gli edifici si installavano solo sistemi di chiusura meccanici. Tuttavia, la costruzione e l'uso di questi sistemi dovevano essere ben congegnati e pianificati con grande precisione. A seconda del gruppo di persone e della struttura organizzativa dell'edificio, il lavoro di pianificazione richiedeva un certo impegno, soprattutto quando si trattava di mappare le autorizzazioni di accesso. In caso di ampliamento degli edifici, una sfida ancora più grande era costituita dall’utilizzo di cilindri di chiusura meccanici convenzionali.

Oggi, per fortuna, tutto questo non ci deve più preoccupare. I cilindri di chiusura elettronici aprono possibilità completamente nuove per la messa in sicurezza degli edifici. Questi cilindri di chiusura sono integrati negli impianti di chiusura elettronici o digitali e offrono non solo sicurezza ma anche un enorme comfort.

cilindro di chiusura elettronico sistema di chiusura digitale

Cilindri di chiusura elettronici e sistemi di chiusura digitali orientati al futuro

Avete perso le chiavi? Nessun problema! Grazie ai moderni mezzi di identificazione come transponder o SmartCard, la chiave digitale può essere immediatamente bloccata e sostituita. La sicurezza dell'edificio viene ripristinata con pochi clic.

Mappatura di diversi gruppi di persone con accesso ad aree predefinite? I sistemi di chiusura elettronici assolvono questa funzione! Attraverso la comoda creazione di autorizzazioni di accesso complesse, i dipendenti, gli ospiti o i fornitori possono accedere ad aree predefinite. Questo accesso può anche essere limitato nel tempo.

Un complesso edilizio deve essere ampliato? I sistemi di chiusura digitali sono espandibili! I cilindri di chiusura elettronici e i relativi mezzi di identificazione possono essere aggiunti all'impianto in base alle esigenze. Nelle parti nuove dell'edificio, i moderni cilindri di chiusura sono integrati completamente senza fili. I transponder esistenti possono essere comodamente attivati per il nuovo complesso edilizio in pochi secondi.

 

Ulteriori vantaggi dei sistemi di chiusura digitali con cilindri di chiusura elettronici

Sicurezza aggiuntiva 
I sistemi di chiusura digitali offrono la massima sicurezza. Grazie ad un cilindro di chiusura digitale e ad un mezzo di identificazione, gli edifici possono essere dotati del massimo livello di sicurezza. Anche nel caso in cui venga esercitata la forza dall’esterno, l’intrusione non autorizzata viene solitamente impedita, in quanto il cilindro è dotato anche di fissaggio meccanico.

Comfort aggiuntivo
Le porte sono aperte da supporti di identificazione orientati al futuro. Ciò significa che i sistemi di chiusura digitali utilizzano un supporto RFID che sostituisce la chiave convenzionale. Le porte possono essere aperte comodamente e senza contatto.

Controllo aggiuntivo
Le persone devono essere raggruppate in modo che solo alcune aree siano accessibili? Nessun problema – con i sistemi di chiusura digitali, le abilitazioni di accesso possono essere configurate e controllate individualmente. La riprogrammazione delle autorizzazioni esistenti è possibile con pochi clic, senza dover sostituire il mezzo di accesso.

Altri extra
I sistemi di chiusura elettronici possono essere ampliati a seconda delle esigenze. Il collegamento ad altri sistemi e apparecchiature digitali è possibile senza problemi. Ad esempio, è possibile collegare una centrale d'allarme antincendio o un impianto d'allarme, che viene attivato direttamente in caso di pericolo.

Risparmio sui costi
In caso di smarrimento di una chiave in un sistema meccanico convenzionale, tutti i cilindri devono essere sostituiti e devono essere distribuiti nuovi set di chiavi. Questi costi possono arrivare rapidamente a cinque cifre per un condominio o un numero elevato di personale impiegato. Invece, se il supporto di identificazione di un sistema di chiusura digitale viene perso, questo può essere facilmente bloccato e sostituito, in modo da ripristinare immediatamente la sicurezza dell'edificio.

Cilindri di chiusura elettronici dell’esperto per sistemi di chiusura digitali

SimonsVoss è l'esperto in materia di sistemi di chiusura digitali. Da oltre 20 anni il pioniere dei sistemi di chiusura digitali persegue la visione di un mondo senza chiavi.

I sistemi SimonsVoss sono progettati in modo che i cilindri di chiusura meccanici possano essere sostituiti in modo semplice, rapido e completamente senza fili. Tutti i componenti possono essere combinati tra loro e ampliati in un secondo momento. I cilindri di chiusura elettronici di SimonsVoss richiedono una manutenzione particolarmente ridotta e offrono allo stesso tempo la massima qualità “Made in Germany”.

 

Entrate subito nel #keyless World - grazie ai sistemi di chiusura digitali e ai cilindri di chiusura elettronici di SimonsVoss.

Bitte rufen Sie mich an: