Ho perso la chiave

È capitato a tutti almeno una volta:

Si ritorna a casa dopo aver fatto acquisti. Arrivati davanti alla porta di casa si posano i sacchetti della spesa e si infila la mano nella borsa, per prendere la chiave. Ma nulla da fare: la chiave non si trova né nella borsa né nei pantaloni. Anche dopo aver cercato a lungo in auto nessuna traccia. A poco a poco il timore diventa una certezza: smarrimento o furto poco importa: la chiave è sparita!

 

Il problema:

nel caso di un privato questo non sembra, in un primo momento, un problema eccessivamente grave. Il fabbro è in grado di aprire la porta chiusa nel giro di pochi minuti, quando non addirittura in secondi. L’intervento successivo consiste, di norma, nella duplicazione della chiave smarrita, purché si abbia a disposizione una chiave sostitutiva. Nel caso dei complessi residenziali questo risulta un po’ più difficile, dal momento che le chiavi possono essere richieste unicamente attraverso l’amministrazione condominiale. Con la duplicazione della chiave smarrita il problema è risolto... per il momento!

Schlüssel verloren

È sufficiente duplicare la chiave?

La duplicazione della chiave risolve effettivamente il problema della porta chiusa. Pensandoci meglio, però, c’è un’altra conseguenza, che in caso di smarrimento della chiave diventa una certezza: la sicurezza dell’immobile non è più garantita e comporta un rischio da non sottovalutare: nel caso di una casa multifamiliare non è coinvolta unicamente l’abitazione del solo locatario interessato. Il furto della chiave consente, infatti, l’ingresso non autorizzato nel palazzo e anche nelle diverse aree comuni. Perciò, per tornare a dormire sonni tranquilli e avere il 100% di sicurezza, è necessario sostituire la serratura o il sistema di chiusura completo.

Smarrimento della chiave: costi e sostituzione della serratura in ambito privato

La sostituzione di una serratura varia notevolmente in base al numero e al tipo di chiavi, serrature e livelli di sicurezza. Partendo dallo scenario descritto sopra di una casa multifamiliare con dieci abitazioni, i costi toccano rapidamente importi a quattro cifre. Esempio di calcolo: per una casa multifamiliare si impiega spesso un sistema meccanico con serratura centralizzata, che consente ai locatari di aprire la porta della propria abitazione, la porta d’ingresso e quella della cantina. Ciò presenta il vantaggio di dover consegnare al locatario un Tag immagine: “Ho perso la chiave” numero minore di chiavi (di solito 2-3). Considerando il numero di locatari, si ottiene un numero complessivo di circa 30 chiavi per l’intero complesso immobiliare.

La sostituzione di un tale sistema con livello di sicurezza medio si aggira intorno ai 900 € – 1.500 €.

Smarrimento della chiave: smarrimento della chiave aziendale

Il rischio per la sicurezza in caso di smarrimento della chiave di una casa privata non è comunque da sottovalutare. Tuttavia, perdere la chiave generale di un'azienda o di una scuola rende necessario un intervento immediato!

Lo smarrimento di una chiave di questo genere è una questione più complicata, in quanto non basta sostituire semplicemente la serratura. Non importa che si tratti di un’impresa industriale, uffici, una scuola o un’università, quando è in gioco la sicurezza delle persone e della proprietà aziendale, è indispensabile sostituire il sistema di chiusura meccanico.

Il cambio di un tale sistema comporta costi di molto superiori a quelli previsti per la serratura tradizionale di una casa multifamiliare, come quella descritta prima. I costi di sostituzione di un sistema di chiusura meccanico normalmente in commercio, con chiave generale, si aggirano, in base alle dimensioni del sistema, tra 10.000 € e 20.000 €.

HO PERSO LA CHIAVE

“L'assicurazione di responsabilità civile si applica in caso di smarrimento della chiave – oppure no?”

Schlüssel verloren

In caso di emergenza spesso non è chiaro chi debba rispondere dei danni. “L’assicurazione di responsabilità civile si applica ai danni causati …”. Fare affidamento su questa frase è tutt’altro che consigliabile. Infatti, si tratta di una congettura in molti casi, purtroppo, errata!

Il fatto che un’assicurazione di responsabilità civile privata si assuma l’onere dei danni dipende in gran parte dall’assicurazione. In caso di smarrimento di una chiave è assolutamente necessario verificare se tale evento sia coperto dalla polizza di responsabilità civile privata e fino a quale importo. Di solito, il mazzo di chiavi di un privato comprende non solo la chiave dell'abitazione ma anche la chiave della porta d’ingresso, la chiave aziendale, quella del garage, della cantina, ecc. La sostituzione di queste serrature comporta nella maggior parte dei casi costi esorbitanti, che l’assicuratore della responsabilità civile privata non si assume facilmente.

Lo smarrimento della chiave ha come conseguenza non solo una perdita di tempo, ma incide anche sui nervi e sul portafoglio. E non in misura limitata. Se si dovesse, ad es., sostituire il sistema di chiusura completo, i costi risultanti sarebbero enormi. Se invece l’immobile dispone di un sistema di chiusura digitale, il blocco (elettronico) della chiave smarrita viene effettuato molto facilmente e con una spesa contenuta.

Smarrimento della chiave: chi paga?

Dal punto di vista giuridico, in caso di smarrimento di una chiave (aziendale) si considera innanzitutto la situazione. Se al dipendente è attribuita unicamente una colpa lieve, il datore di lavoro deve rispondere per l’intero danno. In caso di negligenza media, il dipendente è tenuto a sostenere una quota determinata dell’importo stabilito per il danno. Un esempio a tale riguardo potrebbe essere la spedizione della chiave aziendale per posta. L’ammontare della quota a carico del dipendente corrisponde in taluni casi a circa il 30% - 50% del danno causato. In caso di negligenza grave o addirittura intenzionalità, il privato deve rispondere di tutti i costi derivanti dallo smarrimento della chiave. Si tratta di una situazione che, comunque, si prende in considerazione unicamente se il privato agisce con estrema leggerezza. Lasciare il mazzo di chiavi nell’ingresso di una casa multifamiliare, anche se si tratta di una zona di passaggio animata, è un esempio di comportamento imprudente.

I dipendenti pubblici hanno comunque un vantaggio in determinate circostanze. Spesso il contratto di lavoro prevede espressamente la responsabilità del dipendente solo in caso di negligenza grave.

Indipendentemente da chi sia il datore di lavoro, si raccomanda assolutamente al privato di informarsi sulla propria assicurazione di responsabilità civile, per verificare se questa si assuma i costi derivanti dallo smarrimento della chiave. Si consiglia, inoltre, di consultare con attenzione il contratto di lavoro, in modo da accertare su chi ricada la responsabilità e in quali situazioni. Anche i datori di lavoro dovrebbero considerare approfonditamente lo scenario riguardante lo smarrimento della chiave. Inoltre, i dipendenti dovrebbero essere espressamente informati sul rischio della responsabilità prevista in caso di smarrimento della chiave.

 

La soluzione: con i sistemi di chiusura digitale niente più problemi in caso di smarrimento della chiave

Che si tratti di un privato o di un datore di lavoro, una cosa non cambia: se si smarrisce una chiave, lo sforzo richiesto dal punto di vista organizzativo è comunque notevole. Per non parlare dei costi derivanti!

Esiste, però, la possibilità di non doversi più preoccupare per lo smarrimento di una chiave: grazie al sistema di chiusura elettronico infatti, tutti i pensieri svaniscono immediatamente. Con una serratura moderna come questa le paure appartengono al passato. Un sistema di chiusura digitale è un investimento per il futuro, che consentirà di evitare perdite di tempo, stress e costi esorbitanti! Una volta eseguita l’installazione, si potranno gestire comodamente tutti i mezzi di chiusura. Sarà possibile effettuare l’assegnazione di autorizzazioni e il blocco di un mezzo di chiusura nel giro di pochi minuti.

 

Sistema di chiusura elettronico: costi

Non ci sono costi aggiuntivi. Il cilindro digitale si monta in autonomia in pochi minuti. In caso di smarrimento del mezzo di chiusura o qualora si renda necessaria un’altra scheda, il mezzo sostitutivo è a portata di mano, riprogrammato e subito pronto all’uso. I costi della nuova “chiave” in formato RFID sono solo una frazione di quanto previsto per la chiave meccanica.

Tuttavia, i vantaggi di un sistema di chiusura digitale per aziende e utenti finali non riguardano soltanto lo smarrimento della chiave.

 

  • Un’unica chiave per tutti gli usi:
    Apertura di tutte le porte con una sola chiave (codice, transponder/card RFID, smartphone, impronta digitale)
  • Tutto sotto gli occhi:

    monitoraggio e controllo di accessi e porte aperte sempre aggiornati in tempo reale

  • Utilizzabilità:
    facilità d’uso ed efficacia semplicemente premendo un pulsante

  • Agevole gestione degli accessi:
    configurazione comoda e individuale dei diritti di accesso (assegnazione, modifica e annullamento dell’autorizzazione)
  • Accesso temporaneo:
    regolazione di orari di accesso e finestre temporali per determinati gruppi di persone (una volta, più volte, permanente, ora, data, ecc.)
  • Standard di sicurezza più elevato:
    chiusura delle falle nella sicurezza grazie al blocco immediato delle chiavi smarrite e impossibilità di eseguire copie non autorizzate
  • Niente più grovigli di cavi:
    i sistemi di chiusura digitali operano con batterie a bottone a risparmio energetico, che non necessitano di cablaggio o collegamenti elettrici
  • Made in Germany:
    prodotti eccellenti con marchio di qualità tedesco Ciò significa: lunga durata e grande affidabilità, funzionamento perfetto e, inoltre, minimo consumo energetico
  • Assistenza:
    affidabilità e fiducia sempre garantite grazie a persone di contatto e team di assistenza competenti in loco, in remoto o via telefono

Smarrimento della chiave? Nessun problema! Passate al sistema di chiusura digitale comodo e moderno di SimonsVoss. Risparmierete tempo e denaro ed eviterete lo stress, oltre a incrementare la sicurezza. E non direte più: “Ho perso la chiave!”

I sistemi di chiusura digitali con controllo dell’accesso integrato non solo sono più comodi dei sistemi meccanici ma anche più funzionali, hanno uno standard di sicurezza più elevato e sono addirittura più convenienti!

Entrate subito in un MONDO SENZA CHIAVI con i sistemi di chiusura digitali di SimonsVoss!

Bitte rufen Sie mich an: