Il cilindro elettronico nei sistemi di controllo accessi wireless di SimonsVoss: scopri i vantaggi rispetto ai sistemi di chiusura meccanici 

Gli esperti di SimonsVoss presentano i principali vantaggi del sistema di chiusura digitale con cilindro elettronico rispetto ai sistemi di chiusura meccanici

Esistono diversi tipi di cilindri di chiusura che si differenziano tra loro non solo per la tipologia di tecnologia adottata, cilindro elettronico (anche comunemente chiamato cilindro digitale) o cilindro meccanico, ma anche per dimensione, forme e materiali.

A seconda del design e dell’uso, i cilindri a disposizione sul mercato possono essere tondi, ovali o a profilo europeo e sono di norma composti dai seguenti componenti:

  • alloggiamento del cilindro
  • corpo del cilindro
  • perni elastici
  • ingegno di chiusura
  • perni del corpo e dell'alloggiamento
  • foro per la vite di ritenuta
  • supporto di identificazione: chiave tradizionale nel caso di cilindro meccanico, oppure mezzo di identificazione digitale nel caso di cilindro elettronico
Cilindro elettronico

Il funzionamento del cilindro di chiusura elettronico è molto semplice: il supporto di identificazione, ossia la chiave per i cilindri meccanici e il transponder per i sistemi di chiusura digitali o la SmartCard per i sistemi di chiusura digitali, contiene una codifica che viene riconosciuta dal cilindro stesso e che permette all’utente di poter accedere all’area per cui detiene i diritti di accesso.  

Quali sono i limiti di un cilindro di chiusura meccanico rispetto ad un cilindro elettronico per il controllo accessi wireless? 

I cilindri di chiusura meccanici vengono impiegati nei sistemi di chiusura tradizionali, con singole chiavi o con sistemi a chiavi maestre.

Nel caso in cui venga adottata una chiave maestra, è possibile aprire e chiudere diverse serrature con una sola chiave. Questa soluzione viene adottata soprattutto in contesti di piccole dimensioni, ad esempio per aprire due porte di ingresso. Al contrario, in strutture più grandi, è possibile che venga adottato un sistema di chiusura meccanico con singole chiavi, ciascuna dedicata a uno specifico varco. In questo caso il cilindro di chiusura può essere chiuso o aperto con una sola chiave, la quale non può adattarsi a nessun altro cilindro. Questo sistema, sebbene ancora diffuso, crea notevoli svantaggi:

  • proliferazione incontrollata di chiavi: per ogni cilindro apposto sui varchi della struttura è necessaria una chiave individuale;
  • elevate spese di gestione: qualora venisse smarrita la chiave è necessario intervenire il prima possibile per sostituire il cilindro meccanico e produrre una nuova chiave;
  • scarsa sicurezza: se qualcuno si impossessa in modo illecito della chiave o ne crea una copia può avere accesso alla struttura. Questa situazione potrebbe comportare una minaccia per l’edificio, in quanto il soggetto che possiede la chiave potrebbe accedere ad aree sensibili.
Cilindro elettronico

Queste problematiche vengono tutte superate adottando un sistema di controllo accessi digitale di SimonsVoss: un mezzo di identificazione personale digitale è in grado di aprire e chiudere tutti i varchi, come porte, armadi e ascensori, di cui si possiede l’autorizzazione di accesso. Inoltre, qualora si dovesse aggiungere un nuovo varco da controllare o si dovesse avere la necessità di cambiare l’autorizzazione di accesso, l’impianto può essere adattato facilmente e rapidamente.

Come funziona e quali sono i principali vantaggi del cilindro elettronico di SimonsVoss? 

Il cilindro elettronico per sistemi di chiusura digitali di SimonsVoss all’apparenza potrebbe sembrare un cilindro meccanico, ma in realtà può essere azionato solo attraverso l’utilizzo di supporti di identificazione digitale, come tessere digitali o transponder. È disponibile in diverse varianti, a seconda delle esigenze, ed è adattabile a qualsiasi tipologia di varco, come porte di ingresso, di passaggio o d’emergenza.

Grazie al cilindro elettronico, integrato in un sistema di controllo accessi senza fili di SimonsVoss, è possibile ottenere diversi vantaggi:

  • Maggiore sicurezza: la chiusura digitale è sicura contro le manomissioni, perché è in grado di riconoscere le autorizzazioni di accesso e pertanto sa chi può accedere e chi no ad una determinata area.
  • Comfort aggiuntivo: grazie alla tecnologia per il controllo accessi RFID adottata dai sistemi di chiusura digitali di SimonsVoss, il cilindro di chiusura è in grado di riconoscere tutte le persone autorizzate all’accesso e di eseguire tutte le funzioni di monitoraggio e controllo per la rispettiva porta. Per aprire un varco è perciò sufficiente avvicinare la propria credenziale di accesso al dispositivo di lettura senza fili presente sul varco stesso.
  • Controllo maggiore: le abilitazioni di accesso possono essere configurate e controllate individualmente ed è inoltre possibile riprogrammare le autorizzazioni esistenti in modo semplice e rapido, senza dover ricorrere ad una costosa sostituzione dei cilindri di chiusura.
  • Fattore costi: i cilindri non devono essere sostituiti qualora venisse smarrita la credenziale di accesso. In questo caso basta solamente bloccare e sostituire la tessera digitale o transponder.

Per scoprire di più sul cilindro elettronico e sul mondo senza chiavi di SimonsVoss, l’esperto dei sistemi di chiusura digitali per il controllo accessi wireless, è possibile richiedere una consulenza personalizzata agli esperti di SimonsVoss Italia.

Per favore, chiamatemi:

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.