Sistemi di chiusura meccanici, elettronici e digitali

Che cosa sono i sistemi di chiusura meccanici?

Spesso, i sistemi di chiusura meccanici sono il modo più semplice per rendere sicuri gli edifici, sia che si tratti della propria abitazione, di scuole o di imprese. Le persone e gli oggetti vengono protetti mediante cilindri di chiusura e serrature per porte. Questo sistema di chiusura tradizionale esiste in diverse varianti, la cui sicurezza può essere ampliata con varie funzioni. In tal modo, è possibile definire strutture organizzative con autorizzazioni di accesso diverse, affinché ogni gruppo di persone ottenga l’accesso alle aree per le quali è autorizzato.

 

Dove si utilizzano i sistemi di chiusura meccanici?

Al giorno d’oggi, i sistemi di chiusura meccanici si utilizzano soprattutto nelle piccole e medie imprese, nelle abitazioni e negli edifici pubblici, cioè preferibilmente in ambiti in cui si suppone che non debbano essere assegnati molti diritti di accesso. In questi casi il numero e l’avvicendamento dei proprietari delle chiavi è ridotto.

 

Una chiave sul palmo di una mano

Quali sono gli svantaggi di un sistema di chiusura meccanico?

Un sistema meccanico è un sistema molto rigido in cui gli adattamenti rappresentano sempre un grande sforzo. Se cambiano le strutture delle autorizzazioni di accesso, ben presto, il sistema si scontra con i propri limiti.

Di conseguenza, ciò comporta un notevole sforzo in termini di tempo e di costi nel caso in cui vi siano molte chiavi in circolazione o qualora si tratti di un grande complesso di edifici.

 

Che cosa sono i sistemi di chiusura digitali / elettronici?

Sia che si tratti di un semplice sistema per l’ingresso o di un sistema esclusivo per le università, i sistemi di chiusura digitali ed elettronici si basano sulla stessa tecnologia: cilindri di chiusura con tecnologia controllata tramite software. Ciò offre numerose possibilità e permette di mappare e di gestire con molta precisione anche strutture molto complesse.

In termini di comodità e di sicurezza, gli impianti di chiusura digitali sono decisamente superiori a quelli meccanici. Soprattutto per le aziende, tali sistemi rendono molto più facile la gestione e la distribuzione delle chiavi o delle autorizzazioni di accesso. Un altro aspetto vantaggioso è la possibilità di rintracciare in qualsiasi momento chi si trovava in un determinato luogo dell’edificio e in quale orario. Inoltre, è possibile assegnare e revocare rapidamente i diritti di accesso, in modo tale da poter concedere anche autorizzazioni per un periodo di tempo limitato, ad esempio a fornitori o ospiti.

 

Quali sono i componenti dei sistemi di chiusura elettronici o digitali?

In un impianto di chiusura digitale vi sono tre componenti fondamentali: i componenti della porta, i mezzi d’identificazione e il software.

  • Componenti della porta
    Comprendono i cilindri di chiusura e un lettore che funziona con tecnologia RFID e che può essere installato in versioni diverse (stazione di lettura, terminale mobile, ecc.). Questi componenti sono collegati alla rete interna alla casa.
  • Mezzi di identificazione
    Essi vengono registrati e identificati dal sistema. Possono essere, ad esempio, dei transponder o delle SmartCard. Tutti i mezzi di identificazione funzionano senza contatto, il che ne riduce al minimo l’usura.
  • Software
    Per gestire il sistema è necessario un software che gestisce i processi e controlla l’hardware. In tal modo è possibile gestire comodamente le autorizzazioni di accesso, modificarle e adattarle rapidamente e in caso di necessità bloccare prontamente il mezzo di accesso.
Uno schermo sul quale è visualizzato il software di SimonsVoss

Quali sono i campi di impiego?

Coloro che prendono in considerazione di utilizzare un impianto di chiusura elettronico hanno esigenze diverse. Ad esempio, una casa privata ha richieste diverse rispetto a un’università. Ma indipendentemente dal luogo di utilizzo dell’impianto, l’utente trae sempre vantaggio da un sistema di chiusura digitale, in quanto è possibile adattarlo alle esigenze individuali.

Nelle grandi imprese e istituzioni, le autorizzazioni di accesso devono essere estremamente flessibili, poiché hanno necessità di accedervi non solo dipendenti, ma anche il personale esterno come i fornitori e gli addetti alle pulizie. Un altro vantaggio è rappresentato dal fatto che un frequente cambio di chiavi (ad esempio nelle scuole, nelle università e negli ospedali) non crea grossi problemi, in quanto le autorizzazioni di accesso possono essere modificate rapidamente. E qualora un mezzo venisse smarrito, è possibile bloccarlo prontamente e ripristinare la sicurezza.

Nel caso degli edifici residenziali, i piccoli sistemi riescono a soddisfare tutte le esigenze. Qualora, nel corso degli anni, l’edificio fosse ampliato, un ulteriore vantaggio consiste nella possibilità di espandere, in qualsiasi momento, l’impianto di chiusura che può quindi essere potenziato senza problemi. Inoltre, i complessi edilizi possono essere gestiti e monitorati online in modo centralizzato.

Anche i gestori degli alberghi apprezzano i vantaggi dei sistemi di chiusura digitali. Invece di utilizzare carte magnetiche soggette a usura, è possibile aprire senza contatto e in modo efficiente tramite le SmartCard. Anche per il personale la gestione è più semplice, in quanto è possibile emettere, bloccare o sostituire i mezzi di identificazione senza problemi e senza dover ricorrere a personale qualificato.

Sia che si tratti di un'azienda, di un edificio pubblico, di una casa privata o di un albergo, tutte le strutture beneficiano anche della possibilità di utilizzare lo smartphone come chiave. Tramite un’applicazione i dati di accesso vengono inviati dallo smartphone al rispettivo lettore e l'accesso viene abilitato, se è disponibile l'autorizzazione all'accesso.

 

 

Quali altri vantaggi vi sono?

È possibile beneficiare di maggiore sicurezza, poiché i cilindri di chiusura digitali e i mezzi di identificazione permettono di raggiungere la massima sicurezza. Il cilindro è dotato anche di fissaggio meccanico in modo tale che anche se fosse esercitata la forza dall’esterno, l’intrusione non autorizzata verrebbe impedita.

Inoltre, è possibile godere di maggiore comodità, poiché non si devono più portare con sé molte chiavi, ma tutte le autorizzazioni di accesso sono riunite in un unico mezzo RFID. È dunque possibile eseguire l’apertura agevolmente e senza contatto.

Mediante gli impianti di chiusura digitale, è possibile controllare meglio l’accesso ai locali. Qualora le persone dovessero essere raggruppate e potessero accedere solo a determinate aree, è possibile configurare il sistema individualmente e adattarlo con pochi clic in qualsiasi momento.

Ovviamente non bisogna dimenticare il risparmio di costi. In caso di smarrimento di una chiave di un impianto meccanico, è necessario sostituire tutti i cilindri e distribuire nuovi set di chiavi e i costi possono arrivare rapidamente alle cinque cifre. Nell’impianto di chiusura digitale, il mezzo viene bloccato facilmente e la sicurezza è ripristinata in tempi record.

 

La tecnologia dell’esperto?

Da oltre 20 anni SimonsVoss è il pioniere dei sistemi di chiusura digitali. Entrate con noi in un mondo senza chiavi. I nostri sistemi sono progettati in modo che in qualsiasi momento i cilindri di chiusura possano essere sostituiti in modo semplice, rapido e completamente senza cavi, con componenti estremamente compatibili tra di loro. Tali sistemi richiedono una manutenzione particolarmente ridotta e offrono la massima qualità.

Provate i nostri sistemi ed entrate in un mondo senza chiavi!