Il serraturiere: il vostro partner di riferimento per i dispositivi di chiusura

Quando si tratta di chiavi, serrature e simili, in genere, il serraturiere è la prima persona alla quale ci si rivolge. Sia che si tratti della duplicazione di chiavi, dell’acquisto e della sostituzione dei cilindri (con le relative chiavi) o di avere informazioni generali sui sistemi e sugli impianti di chiusura, si chiede al serraturiere.

 

Altri servizi del serraturiere

Il serraturiere non solo è importante per la messa in sicurezza di porte in ambito privato e aziendale, ma è la persona giusta anche per questioni generali riguardanti la sicurezza e la custodia di oggetti e dati. Si spazia dal lucchetto della bicicletta ai normali lucchetti (ad esempio per la porta della cantina) fino agli armadi per custodire al sicuro i documenti. Chiedete al serraturiere e vi mostrerà le diverse possibilità e varianti.

 

Se le chiavi non sono sufficienti

Spesso capita che le chiavi non siano sufficienti. È probabile che già subito dopo il trasferimento, non vi siano chiavi a sufficienza per tutti i familiari, oppure potrebbe essere necessaria una chiave per una persona addetta alle pulizie da poco assunta. Vi sono molti motivi per la duplicazione delle chiavi. In questo caso, entra in gioco il serraturiere che può duplicare le chiavi direttamente sul posto.

 

 

Der Schlüsseldienst – Ihr Ansprechpartner rund ums Schließen

Diversi profili, diverse regole

Non tutte le chiavi possono essere facilmente duplicate dal serraturiere. In tal caso, è importante distinguere se si tratta di una chiave “normale” o di una chiave per una serratura di sicurezza, poiché vi sono regole diverse.

Chiavi per cilindri a profilo normale

Per la cosiddetta “chiave a profilo normale” non c’è altro da prendere in considerazione. In qualità di locatario, è possibile far duplicare la chiave in qualsiasi momento e non vi sono limitazioni riguardo al numero di copie effettuate dal serraturiere. In questo caso è, però, importante che successivamente, quando si lascerà l’abitazione, vengano consegnate al proprietario tutte le copie effettuate.

Chiavi con security card

Nel caso delle cosiddette chiavi di sicurezza, si applicano delle condizioni particolari quando si tratta di far duplicare tali chiavi dal serraturiere. È il caso, ad esempio, delle chiavi di un impianto di chiusura che permettono di avere accesso non solo alla porta dell’abitazione, ma anche alla porta d’ingresso principale dei complessi residenziali. Per poter far duplicare tali chiavi, oltre alla chiave vera e propria, il serraturiere necessita della cosiddetta security card, una tessera di plastica, grande pressappoco come una carta bancaria, che il proprietario riceve al momento dell’acquisto. Nel caso in cui non si possieda tale card, a seconda del tipo di rapporto di proprietà, è possibile che essa vi venga consegnata dal proprietario o che provveda lui stesso.

È anche possibile che le chiavi debbano essere commissionate tramite l'amministrazione condominiale che le farà duplicare da un serraturiere. Poiché la duplicazione di una chiave di sicurezza è una procedura abbastanza complessa, al serraturiere occorre più tempo rispetto al caso di una chiave a profilo normale.

 

Die Ausnahmesituation: der Notdienst

Una circostanza eccezionale: il pronto intervento

All’improvviso può capitare di trovarsi davanti alla propria porta e di non riuscire a entrare. Ad esempio, è sufficiente che una corrente d’aria inaspettata faccia chiudere la porta, mentre si va a controllare la cassetta delle lettere. Ma sia che si tratti soltanto di una corrente d’aria, sia che la chiave sia stata smarrita, in entrambi i casi, deve intervenire il serraturiere. Il serraturiere offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, e in caso di emergenza può aprire la porta, in genere, senza neanche danneggiarla.

Alla fine il serraturiere se ne va e si può entrare di nuovo: stupendo! Ma che cosa succede ora? Se la chiave era stata solamente dimenticata, si può tirare un sospiro di sollievo. Se invece è stata smarrita, la domanda che ci si pone ora è quanto ci si sente sicuri. È necessario chiedere al serraturiere un nuovo cilindro?

Inoltre, è ancora più drammatico se si tratta della chiave di un impianto di chiusura o della chiave aziendale del datore di lavoro. In questi casi, è per lo più inevitabile che si debba far sostituire dal serraturiere i cilindri e le relative chiavi.

 

Il digitale è meglio

Con un sistema di chiusura di SimonsVoss non si possono più perdere le chiavi. In questo caso, come mezzi di chiusura, servono soprattutto dei transponder con dei diritti di accesso stabiliti individualmente. Essi sono semplici da assegnare e possono essere adattati in modo flessibile. In caso in smarrimento di un transponder, non vi è alcun motivo di preoccupazione. Non è necessario chiamare il serraturiere, poiché il transponder può essere bloccato facilmente nell’impianto.